L’ IMMACOLATA PER LA CONFRATERNITA DELLA MORTE

anton maria piola Immacolata oratorio s. sabina o della morte

Nel 1587 L’ arcivescovo di Genova Antonio Sauli approvò le costituzioni della Confraternita della Morte, che da principio aveva per istituto di seppellire per carità i cadaveri degli schiavi. La popolazione, forse per scaramanzia, preferì chiamare l’ oratorio che faceva capo a questa confraternita con il nome di Santa Sabina, che era il nome  della vicina chiesa oggi sconsacrata, dentro l’ oratorio si può ammirare una bella pala d’ altare dedicata alla Madonna Immacolata realizzata da Anton Maria Piola alla fine del XVII secolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...